Cosa fa Eunomica






Il faut que, sans parti pris, sans opinions préconçues, sans idées d'école, sans attaches avec aucune famille d'artistes, il comprenne, distingue et explique toutes les tendances les plus opposées, les tempéraments les plus contraires, et admette les recherches d'arts les plus diverses.
Così descrive il critico equilibrato ed imparziale Guy de Maupassant nel proemio al suo romanzo breve “Pierre et Jean”, seppure Eunomica non si occupa di critica letteraria la descrizione calza a pennello.

Perché?

Eunomica ha essenzialmente un obiettivo principale far conoscere le idee senza emettere giudizi netti od imposizioni, semplicemente mettendole in circolo per farle conoscere.

Come?

Si parte analizzando il contesto di riferimento, il tessuto socio economico contemporaneo, visto da chi sta all’interno e vive il suo tempo in modo consapevole.
Si prosegue osservando le connessioni progettuali positive che si orientano all’economia reale, sociale e “culturale”, intesa la cultura economica e l’economia della cultura che sono poi, al fine, la stessa identica cosa.
Da questo si passa, in fase successiva, ad isolare l’idea, quella primigenia, originale, e la si mette in circolo.

E poi?

Si creano progetti reali ed interconnessioni per far navigare il più lontano possibile l’idea e il suo contenuto, senza esagerazioni, senza misticismi, dogmi o “terrorismo” d’idea, oggi tanto in voga.
Si costruisce un ponte verso il nebuloso domani.

A che scopo?

Quello far conoscere le tante possibili alternative che esistono, seppure, spesso, nascoste o considerate, a prescindere, impossibili o troppo innovative, sempre attraverso un dialogo serrato e continuo con il contesto sociale, culturale ed economico contemporaneo.
L’innovazione fa paura, è ignoto, per questo, dalla notte dei tempi, è preferibile seguire la stessa via senza nemmeno avere cura di capire, conoscere, informarsi e vedere in concreto quello che potrebbe essere.
Ecco, il concreto, il sapere, il vedere e il poter liberamente giudicare.
Si, mi piace. No, per nulla.

Questo fa Eunomica, perché non si possa dire “io non sapevo”, con lo spirito asettico e professionale del critico descritto da Maupassant.

CHI SIAMO

Eunomica è un'Associazione di Promozione Culturale nata per condividere idee, azioni e progetti semplici ma innovativi che possono, grazie ad una scelta consapevole ed interattiva, creare un'evoluzione positiva per migliorare l'esperienza sociale di ogni singolo individuo.


Vision

Innescare un'evoluzione positiva con idee ed azioni semplici. Migliorare l'esperienza sociale di ogni singolo individuo in chiave innovativa.

Mission

Individuare idee, risorse, buone prassi, persone e strumenti: semplici, buoni ed efficaci. Guardare il passato con occhi contemporanei per innovare in chiave sostenibile e consapevole. Creare progetti innovativi ed azioni concrete generando una compartecipazione attiva. Innescare un percorso sostenibile ed equo in continua evoluzione.

I valori

Capacità, condivisione, connessione, comunicazione, creatività, crescita, critica, concretezza, cultura, divertimento, economia, economia sociale, economicità, educazione, energia, emozione, eunomicità, eunomia, formazione, idee, individui, interazioni, interrelazioni, innovazione, leggerezza, merito, pensieri, persone, qualità, razionalità, rete, relazioni, risorse, semplicità, società, sostenibilità, sviluppo, tempo, valorizzazione, valutazione, velocità, unicità.

Origine

Eunomica è un aggettivo che trae la sua origine da Eunomia.
Deriva da eu, (ε
), il buono, il bene, e nomos (νόμος), ciò che è stabilito, legge, regola, canone, uso, prassi.
La buona regola, secondo l'ordine naturale delle cose, alla base di un contesto sociale evoluto e sostenibile sotto ogni singolo aspetto.

Who’s Eunomia?

Eunomia è un gran pezzo di figliola, possiamo pure dire una "dea".È figlia di Zeus (il Signore dell'Olimpo non ha certo bisogno di alcuna presentazione) e di Temi (la Dea della Giustizia, colei che governava e presiedeva le assemblee umane e divine; oggi si direbbe un personaggio di spicco. “Dietro ad un grande uomo c’è sempre una grande donna”. Il suo nome significa  la “norma”, la “regola naturale”). Eunomia non era figlia unica, ma aveva delle sorelle, le Ore, con le quali condivideva l'importante compito di assicurare al mondo il giusto ordine naturale delle cose e di regolare le stagioni*.
Tutta la famiglia, insieme, era responsabile del corretto, buono e giusto andamento della vita sulla terra, a livello naturale, umano e legislativo. 

*Voci “Ore”, p. 522 e “Temi”, p. 678, Dizionario di Mitologia Greca e Latina, A. Ferrari, UTET, 1999



Disclaimer

Questo blog è di proprietà dell’Associazione Promozione Culturale Eunomica.
Il blog è stato progettato e realizzato ed è gestito ed aggiornato esclusivamente da Eunomica APC.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della L. 62 del 07.03.2001. 


Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Eunomica si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del sito senza preavviso.

Nel blog di Eunomica la maggior parte delle immagini sono di proprietà di Barbara Saccagno (Eunomica) o pubblicate su autorizzazione di Luciano Maciotta.
Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore comunicatelo via mail ad Eunomica che provvederà immediatamente a rimuoverle. Eunomica in ogni caso si premunisce di citare correttamente e per intero la fonte da cui ha tratto le immagini, con tutti i riferimenti all’autore dell’immagine pubblicata o dei testi pubblicati.

Il logo di Eunomica è di proprietà della suddetta Associazione Eunomica (realizzato A. Pellegrino Design) così come l'immagine grafica di Eunomia (realizzata da Lucia Monjoi illustratrice).

Eunomica non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto, né può essere messa in relazione con dichiarazioni, pareri, opinioni e quant'altro presenti sui tali siti, per i quali sono responsabili solamente i rispettivi proprietari.

Per l’Informativa sulla Privacy e sul trattamento dei dati personali si fa riferimento alle norme contenute nell’art.13 D.Lgs. 196/2003 e sue successive modifiche e integrazioni.

Ulteriori modifiche saranno applicabili a questo Disclaimer senza preavviso: navigando su questo sito si accetta implicitamente quanto scritto in questo regolamento.